Contrabbandiera a Inchiostri Ribelli 2021

Cosa unisce i ragazzi della rivolta del 30 ottobre a Firenze ai lavoratori in sciopero della Texprint a Prato a quelli in mobilitazione per la chiusura della Gkn a Campi? Un abisso sembrerebbe separare chi del rifiuto del lavoro salariato ha fatto un’ideologia o uno stile di vita, da chi quel lavoro lo vorrebbe dignitoso, a chi lo ha perso ed è disposto ad insorgere pur di riaverlo. Ai nostri occhi quell’abisso invece non è che un rigagnolo, oltrepassabile con un piccolo salto. Quel salto, neanche a dirlo, si chiama solidarietà, e ognuno può compierlo con il mezzo che preferisce: allestendo un giardino per ospitare gli eventi, cucinando, tatuando, recitando, disegnando o anche solo passando a bere uno sgroppino (sì, li facciamo anche quest’anno) e far quattro chiacchiere. Perché l’unico abisso che ci separa è quello con chi sfrutta, isola e devasta. Chiunque scelga di non aspettare che il cadavere del proprio aguzzino passi da solo sulle acque, sarà sempre dalla nostra parte del fiume, sarà sempre sul nostro stesso argine. Un argine alle ingiustizie di questo mondo, un argine che quest’oggi vogliamo fatto di arte.Perché una canzone, una poesia, un fumetto o un quadro possono davvero cambiare tutto. Se non il mondo intero, almeno la vita nostra e di chi ci sta a fianco. A noi è successo. Buon inchiostri ribelli. [dal manifesto della nuova edizione]

Sabato 25 e domenica 26 settembre la nave Contrabbandiera approda al più importante festival di tatuaggi e autoproduzioni di Firenze, INCHIOSTRI RIBELLI. Due giorni ricchi di eventi e incontri, fra teatro, fumetto, letteratura e ovviamente tatuaggi, il tutto finalizzato alla raccolta di fondi per il sostegno alle spese legali di tante lotte e di tant_ compagn_, perché la solidarietà è l’arma più potente che abbiamo insieme alla partecipazione attiva.

Come ogni edizione, anche quest’anno l’intero ricavato del festival andrà a sostenere le spese processuali di compagni colpiti dalla repressione. Una parte andrà a sostenere le spese relative all’operazione “Bialystok” portata avanti dalla procura di Roma e che vede diversi compagni tutt’ora in carcere a cui vengono imputate delle azioni dirette. Tra loro c’è anche un amico che abbiamo conosciuto proprio a Inchiostri ribelli di qualche anno fa quando venne ad esibirsi sul nostro palco e a cui mandiamo il più caloroso dei nostri abbracci. Un’altra parte del benefit andrà a sostenere i compagni di Oulx, che da oltre due anni combattono la frontiera italo/francese a fianco dei migranti che tentano di attraversarla. Compagni che proprio per questo motivo sono stati colpiti da diciasette divieti di dimora, non solo da Oulx e dai paesi di frontiera ma anche da quei comuni che maggiormente sono attraversati dalla lotta no TAV. L’intento è chiaro: quello di allontanarli da tutte le lotte della val di Susa. Infine visto il recente sgombero della Magni*fica, la casa occupata delle donne a Firenze, una parte del benefit sarà destinata all’assemblea transfemminista. [benefit]

L’evento si svolgerà presso l’occupazione di Viale Corsica 81, a Rifredi (Firenze). Ci troverete nel grande giardino sul retro dell’edificio col nostro banchetto – in mezzo a tanti altri – con tutti i nostri libri. Non mancate!

Contrabbandiera a Inchiostri Ribelli 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su