Contrabbandiera,
nuove rotte editoriali

Contrabbandiera è stata presentata al pubblico per la prima volta nel corso della IV edizione del Festival di Letteratura Sociale di Firenze. È proprio dalle edizioni precedenti di questo festival, sempre organizzato dalla Polveriera Spazio Comune, che nasce come idea forte nella mente dei suoi fondatori e si sviluppa come progetto concreto, articolato su tre aspetti: 1) un servizio di libera informazione sulle più recenti possibilità nel campo dell’autoeditoria, 2) un’offerta di servizi editoriali professionali e personalizzati e infine 3) una linea editoriale propria e da svilupparsi nel tempo – certi che la rotta che abbiamo intrapreso non ci condurrà a una ma molte isole del tesoro.

 

Sull’autoeditoria – la guida gratuita

Il primo passo, il varo, è stata la Guida all’autoeditoria. Perché i più recenti sviluppi tecnologici hanno messo a disposizione di chiunque i mezzi per creare un libro da destinare alla stampa. Ciò è molto positivo, ma non mancano le controindicazioni. Infatti il primato dell’editore – colui che in passato deteneva il sapere e i mezzi ma soprattutto le competenze per pubblicare un libro – viene eroso dai cosiddetti editori a pagamento, che editori non sono poiché non fanno alcun investimento sul libro ma approfittano della volontà di pubblicare-ad-ogni-costo di alcuni scrittori/trici per guadagnare su di loro: sono un banale servizio di compravendita mascherato attraverso contratti fasulli che titillano la vanità o la fretta dell’improvvido artista per sottrargli denaro in cambio di un libro che vede la luce solo nominalmente.

Fortunatamente, per contro, la stessa disponibilità di mezzi offre l’opportunità di combattere questa stortura: la condivisione della conoscenza e dunque la possibilità di acquisire la nozione minima del fatto editoriale può evitare all’autore sprovveduto di finire nelle grinfie di questi approfittatori. Acquisire consapevolezza del lavoro che sta dietro alla pubblicazione di un libro consente di distinguere un Editore da uno a pagamento; pone i presupposti per restituire il rispetto dovuto al ruolo dell’Editore e alle sue competenze specifiche; soprattutto offre l’opportunità di scegliere un percorso realmente autonomo rispetto ai circuiti di pubblicazione e distribuzione libraria sopracitati.

Ed eccoci quindi alla guida: non un insieme di formule magiche per diventare editori – perché l’esperienza, la passione e la sensibilità non si scaricano con un click – ma un breviario in cui sono riunite e messe in fila le conoscenze che abbiamo raccolto durante i nostri percorsi formativi: dall’incontro con persone e libri, con case editrici e editori, con hacker e pirati. Un insieme di cose utili e in continuo aggiornamento: informazioni sui programmi utilizzabili, sulle procedure più consuete di impaginazione e preparazione alla stampa, sul diritto d’autore, sulle modalità di vendita, di distribuzione, di promozione, eccetera. Questa guida è uno strumento, in quanto tale speriamo che sia utile a chi ne ha bisogno e ci auguriamo che anche con la collaborazione di chi ne usufruisce possa affinarsi e diventare sempre più efficace.

 

Il service – servizi a pagamento

Correzione bozze, editing, impaginazione, grafiche, copertina e quant’altro. Di tutte le operazioni – dalla scrittura alla stampa – elencate nella guida, Contrabbandiera se ne occupa anche come lavoro vero e proprio, per conto suo. Chiunque volesse può affidare a noi uno o più aspetti del lavoro editoriale concordando preventivamente i costi del servizio. Contrabbandiera eseguirà le indicazioni esatte del committente, e stop. Mettiamo a disposizione le nostre competenze ma non vogliamo incidere in alcun modo sull’autonomia dell’opera e sul suo status di autoproduzione.

 

La casa editrice

Il nostro lavoro, ciò che ci sostiene e mantiene, è esclusivamente il service. A fianco di quest’attività, ma di nascosto come si conviene alle attività carbonare, Contrabbandiera pubblicherà dei libri. Per passione e vocazione, per necessità o missione, Contrabbandiera intende imbarcare autori e autrici affini e complici con gli obbiettivi che persegue: la diffusione di una cultura critica e libera, l’emancipazione dalle stringenti logiche di mercato, il contrasto all’oscurantismo e la repressione delle idee. Per farlo, si affiderà ai venti, agli incontri fortuiti e alle intuizioni di compagne e compagni che ci affiancano nella vita di tutti i giorni. Su questi testi Contrabbandiera investirà a titolo gratuito, senza richiedere percentuali sul prezzo di copertina o in altre forme, per consentire all’autore/trice di disporre a proprio piacimento dei frutti del suo lavoro. L’unica clausola è l’adesione alle norme di copyleft e la disponibilità ad offrire il .pdf della propria opera per la consultazione online gratuita a partire da *un periodo stabilito insieme* dopo l’avvenuta pubblicazione, nel rispetto dei valori che ispirano Contrabbandiera.

Frase a effetto,

 

Contrabbandiera Editrice

 

Contrabbandiera,
nuove rotte editoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su