05. Diritto d’autore

Una parentesi fondamentale. Nei confronti del diritto d’autore hai tre possibilità: puoi scegliere di non rivendicarlo affatto (“no copyright”), di tutelarlo al massimo (“all rights reserved”) o di optare per la via intermedia del copyleft (“some rights reserved”):

  1. Se scegli di rendere la tua opera di pubblico dominio senza condizioni è sufficiente scrivere “no copyright” o altre diciture analoghe nelle prime pagine del libro;
  2. Se vuoi la via arcaica (ma ancora piuttosto battuta) del copyright puoi registrare i diritti alla SIAE (Società Italiana degli Autori e Editori, www.siae.it) al costo una tantum di 132€ e per una valenza di cinque anni;
  3. Se vuoi rendere la tua opera fruibile per tutti ma al contempo imporre alcuni “purché” (copyleft) consulta il sito italiano di Creative Commons e componi la tua licenza, scegliendo fra quattro condizioni possibili e variamente combinabili: Attribuzione (BY: richiede di indicare l’autore/trice), Non commerciale (NC: non sono consentiti usi commerciali dell’opera), Condividi allo stesso modo (SA: si può modificare l’opera ma l’opera modificata deve essere disponibile secondo le stesse condizioni), Non opere derivate (ND: non sono consentite elaborazioni dell’opera). Una volta fatto ti basterà apporre la dicitura o il logo riassuntivo all’inizio del libro. Sistema gratuito, intelligente e giuridicamente riconosciuto.
    Approfondisci QUI

< Indietro

Indice

Torna su