03. Impostazione documento e pagina

  1. scegli il numero di pagine – approssimativamente, poi potrai aggiungere o eliminare in seguito.
  2. scegli le dimensioni della pagina (e quindi del libro), ma non prima di aver verificato quali possibilità di formato offre lo stampatore a cui ti rivolgerai;
  3. aggiungi l’abbondanza/pagina al vivo (bleed in inglese): è un margine di sicurezza per eventuali imprecisioni di taglio in fase di stampa. 5 millimetri saranno più che sufficienti;
  4. scegli la dimensione dello “specchio di testo” impostando la misura dei margini: la scelta dipende da molte variabili, ma considera che tendenzialmente margini ampi o ben bilanciati danno più respiro alla pagina rendendo la lettura meno pesante. Tieni conto dello spazio per gli elementi da aggiungere a fondo pagina o in alto (numeri di pagina, filetti, ecc.) e, nel caso di libro voluminoso, aumenta il margine interno che verrà un po’ mangiato dalla rilegatura;
  5. inserisci i numeri di pagina ed eventuali “abbellimenti” o utilità (grafiche, titoli dei capitoli in apice, riga separatrice delle note, ecc.); per decidere posizioni e dimensioni valuta il layout complessivo della pagina;
  6. importa il testo dal file del tuo libro. Si dipanerà automaticamente all’interno delle cornici di testo delle pagine. Dalle impostazioni di importazione puoi decidere se mantenere la formattazione originale o meno.
  7. a seconda della lunghezza della riga di testo (giustezza), scegli l’interlinea e la dimensione del carattere adeguati: generalmente, più è lunga la riga di testo e più grande è il carattere, e maggiore dovrà essere l’interlinea per una lettura scorrevole fra un rigo e il successivo.

    N.B. qui più che mai ti occorrerà fare delle prove di stampa per valutare! Ricorda sempre che la lettura dallo schermo del pc è molto differente rispetto alla carta stampata.

  8. allinea il testo alle griglie (“Griglia linee di base”), che dovranno essere distanziate quanto l’interlinea prescelto.
  9. controlla la correttezza dei caratteri e dei paragrafi lavorando sugli stili per categorizzarli a dovere (cosa che oltre a garantire uniformità, ti sarà di grande aiuto nel caso di modifiche successive, che si applicheranno automaticamente a tutto il testo così categorizzato).

    Spunti: http://www.scrivo.me/2014/11/26/impaginare-impaginare-impaginare/;

  10. aggiungi le immagini;
  11. gestisci bene gli spazi bianchi per migliorare la fruibilità del libro: altezza dei titoli, distanze fra titolo e inizio paragrafo, posizione/dimensione delle immagini, capoversi (cioè i rientri di inizio paragrafo, da non fare con la barra spaziatrice o il tab! Impostalo nello stile di paragrafo relativo), ecc.
  12. realizza l’indice; se hai categorizzato a dovere i titoli dei capitoli e paragrafi, il programma di impaginazione ti consente di generare automaticamente il sommario.
  13. crea eventuali indici analitici: dei nomi o dei luoghi o altro. Anche qui, puoi indicare al programma le voci da indicizzare, e lui troverà ogni occorrenza nel testo e ti indicherà il numero di pagina in automatico.

< Indietro

Indice

Torna su