Miti e molotov. Interviste su anarchia e narrativa (a cura di Margaret Killjoy)

“Non potremo mai vivere in mondi diversi e migliori se prima non li avremo almeno immaginati. Da sola la letteratura fantastica non crea la realtà, ma in qualche modo può ridefinire i contorni del possibile.”
– Pinche –

Finalmente tradotte in italiano la raccolta completa delle interviste ad autori e autrici di fiction curata da Margaret Killjoy, Miti e molotov. Interviste su anarchia e narrativa.

Le interviste a Ursula K. Leguin, Alan Moore, Michael Moorcock e Prof. Calamity sono state precedentemente pubblicate in due volumi autoprodotti per Collane di Ruggine e sono scaricabili online Qui (volume 1) e Qui (volume 2), nella traduzione di Reginazabo.

Margaret Killjoy, scrittrice, musicista e attivista anarchica statunitense, autrice fra le altre cose della Guida steampunk all’apocalisse (Agenzia X, 2008) e fondatrice dello Steampunk magazine, indaga la profonda relazione esistente fra anarchia e narrativa intervistando alcuni degli autori di fiction più significativi del nostro tempo:
Ursula K. Le Guin, Alan Moore, CrimethInc. , Prof. Calamity, Jimmy T. Hand, Octavio Buenaventura, Cristy C. Road, Starhawk, Rick Dakan, Michael Moorcock, Lewis Shiner, Jim Munroe, Carissa van den Berk Clark.
Insieme a loro riflette sull’influsso delle idee e delle esperienze politiche radicali nella letteratura d’invenzione e sull’impellente necessità di dare spazio all’immaginazione nelle nostre vite per rendere possibile un concreto miglioramento della realtà in cui viviamo.

 

Miti e molotov. Interviste su anarchia e narrativa (a cura di Margaret Killjoy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su