Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

7,00

Cesare Pavese

Il Brigantino era un veliero di modeste dimensioni largamente in uso presso pirati e corsari per rocambolesche azioni di rapina ai danni dei grossi mercantili. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi di Cesare Pavese è il primo taccuino della collana I Brigantini, classici della letteratura contrabbandati (perché senza diritti d’autore) in forma artigianale e unica. Per la prima volta infatti queste dieci liriche escono pubblicate singolarmente. Sono pochine, si sa, ma sono così dense che ne abbiamo voluto fare – con la complicità di OCRA Stamperia Artigianale – una sorta di taccuino poetico, unico e prezioso.

Queste struggenti poesie dedicate all’attrice americana Constance Dowling, sono state ritrovate all’interno della cartellina che Pavese sempre recava con sé, e che recò con sé anche nella camera numero 43 dell’Hotel Roma di Torino. Qui infatti si indusse la morte ingerendo venti bustine di sonnifero. Era il 26 agosto del 1950.

Taccuino 10×14 stampato a Firenze presso Ocra Stamperia Artigianale su carta Crush Agrumi ecosostenibile 100% firmata Favini, realizzata a partire dagli scarti della lavorazione agroindustriale degli agrumi.

Oltre a Verrà la morte e avrà i tuoi occhi di Cesare Pavese dai un occhio anche a La terra e la morte

 

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

Cesare Pavese


Importante interprete del Novecento, Cesare Pavese fu tra i primi a interessarsi alla letteratura americana, portando nell’Italia fascista autori come Lewis, Melville e tanti altri. Se il Pavese romanziere è provinciale e psicologico, il poeta è struggente e disperato, e allo stesso tempo urlante e vivo. Ogni verso è una sentenza, ogni parola un macigno.

Autore

Ti potrebbe interessare…

Torna su